News

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Vi aspettiamo tutti i26 ottobre 2017 alle ore 16:30 presso l’Università LUMSA (Aula Magna), Borgo Sant’Angelo, 13 – Roma per la cerimonia di premiazione dei vincitori della II edizione del Premio Giornalistico “Alessandra Bisceglia” per la Comunicazione Sociale.

L’evento sarà aperto da una tavola rotonda dal titolo “La comunicazione sociale nella trattazione giornalistica” a cui prenderanno parte: Lorenza Lei (Pres. Onorario Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus), Andrea Garibaldi (giornalista), Emilio Carelli (Direttore Master giornalismo LUMSA), Oreste Lo Pomo (giornalista, Comitato esecutivo Ordine Nazionale Giornalisti), Don Walter Insero (incaricato Ufficio comunicazioni sociali Vicariato di Roma), Roberto Natale (Portavoce Presidente della Camera dei Deputati), Paolo Ruffini (Direttore Tv2000), Mirella Taranto (Capo Ufficio stampa Istituto Superiore di Sanità).

Alla cerimonia di premiazione, inoltre, parteciperanno: Vira Carbone (giornalista e conduttrice Rai), Eleonora Daniele (giornalista e conduttrice Rai), Roberto Giacobbo (giornalista e conduttore Rai), Valentina Bisti (giornalista e conduttrice Rai), Gianni Gaspari (giornalista).

Programma evento Premio Alessandra Bisceglia

PREMIO “ALESSANDRA BISCEGLIA” PER LA COMUNICAZIONE SOCIALE

VINCITORI II EDIZIONE


SEZIONE AGENZIE DI STAMPA, QUOTIDIANI E PERIODICI

Alessia Bottone

(La malattia che ferma le lancette – Vero Salute)


SEZIONE RADIO-TV

Carmen Vogani

(Mi chiamo Saveria e sono down – Nemo, nessuno escluso – Rai2)


SEZIONE WEB

Raffaele Nappi

(Davide, il pianista sordo: “Mi chiamano il nipote di Dio” – Ilfattoquotidiano.it)


Premio Giornalistico “Alessandra Bisceglia” per la comunicazione sociale è organizzato dalla Fondazione “Alessandra Bisceglia” W Ale Onlus e promosso dalla Libera Università Maria SS. Assunta – LUMSA di Roma, con il patrocinio di: Ordine Nazionale dei Giornalisti, Camera dei Deputati, Vicariato di Roma, Istituto Superiore di Sanità, Regione Lazio, Regione Basilicata e Comune di Lavello.